Condividi
Home » Paesaggio naturale » Geositi

Il Castello di Pantelleria

(International value)

Monumento di origine medievale realizzato in pietra lavica.

  • Codice Geosito: 030
  • Denominazione: Il Castello di Pantelleria
  • Ubicazione: Italia, Regione Sicilia, Provincia di Trapani, Comune di Pantelleria
  • Coordinate geografiche: 36°49'52.96"N; 11°56'36.64"E
  • Altitudine: 10m slm
  • Livello di interesse: Internazionale
  • Interesse Scientifico Principale: geomorfologico, vulcanologico,
  • Interesse Scientifico Secondario: geochimico, conservazionistico
  • Tipologia di Geosito: Storico

Il Castello di Pantelleria è una delle opere architettoniche più antiche presenti a Pantelleria. Collocato in una posizione strategica, all'imboccatura del vecchio porto di Pantelleria, domina tutto il centro cittadino (Valenza A., 2015), (Figure 1 e 2).
L'aspetto attuale del castello risale al periodo della dominazione normanna. I Normanni sbarcarono a Pantelleria nel 1127 dopo tre secoli di dominio arabo e iniziarono a costruire un Donjon sul quale, in un angolo, venne incisa una croce cristiana: uno tra i primi simboli di cristianità dopo una lunga dominazione musulmana. Una volta conclusa la costruzione di tale torre, in prossimità di quest'ultima, i Normanni si dedicarono alla costruzione del castello, che probabilmente si basò su una struttura preesistente; un indizio in proposito è dato dal fatto che le stanze del castello non sono squadrate e tale caratteristica è tipica dell'architettura araba (it.wikipedia.org/wiki/Castello_di_Pantelleria).
Le prime importanti modifiche al castello furono portate da Carlo V che, nel 1535, in seguito a tentativi di incursioni barbaresche, ordinò la fabbricazione di 37 torri su tutto il territorio siciliano. Una di queste torri, detta torre mastra, venne costruita a Pantelleria in prossimità del castello.
A partire dal 1991 l'edificio venne sottoposto a restauri da parte della Sovrintendenza ai BB.CC.AA di Trapani e dal 2010 è sede di un museo archeologico regionale (Ciriminna et alii, 2015).
La caratteristica fondamentale del Castello di Pantelleria (che ne fanno un geosito) è la sapiente unione dell'architettura con le rocce di origine vulcanica. Infatti, nelle mura del Castello sono presenti una varietà di rocce vulcaniche prelevata in tutta l'Isola, e che spazia dalle ignimbriti (es. il tufo verde), le scorie vulcaniche e le colate laviche di natura acida e basaltica (Figure 3, 4, 5 e 6).


Maggiori dettagli: (mappa)

Conservazione: Mediamente conservato.

Come raggiungere il sito: Il sito è collocato in prossimità della Piazza Castello (Figure 9 e 10) all'interno del Paese di Pantelleria.  

Bibliografia:
- Antonietta Valenza, Pantelleria e i suoi dammusi, Dario Flaccovio Editore, 2015, p. 31.

- Ciriminna T., Ciriminna D. e Ciriminna M., Il Castello di Pantelleria: da carcere a monumento, Regione Siciliana, Assessorato dei beni culturali e dell'identità siciliana, Dipartimento dei beni culturali e dell'identità siciliana, 2015, pp. 19-31.

- it.wikipedia.org/wiki/Castello_di_Pantelleria

Comune: Pantelleria (TP) | Regione: Sicilia | Localizza sulla mappa
Figura 1: Il Castello di Pantelleria
Figura 1: Il Castello di Pantelleria
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Figura 2: La Torre Santa Barbara del Castello di Pantelleria
Figura 2: La Torre Santa Barbara del Castello di Pantelleria
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Figura 3: Particolare del Castello di Pantelleria
Figura 3: Particolare del Castello di Pantelleria
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Figura 4: Particolare del Castello di Pantelleria
Figura 4: Particolare del Castello di Pantelleria
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Figura 5: Particolare del Castello di Pantelleria
Figura 5: Particolare del Castello di Pantelleria
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione