Condividi
Home » Paesaggio naturale » Geositi

Tufo verde di Rukía

(Regional value)

Affioramento di Tufo verde che mostra strutture da flusso e da degassatura a vario grado di saldatura.

  • Codice Geosito: 043
  • Denominazione: Tufo verde di Rukía
  • Ubicazione: Italia, Regione Sicilia, Provincia di Trapani, Comune di Pantelleria
  • Coordinate geografiche: 36°48'50.56"N; 11°58'18.06"E
  • Altitudine: 190 m slm
  • Livello di interesse: internazionale
  • Interesse Scientifico Principale: geomorfologico, idrogeologico, vulcanologico
  • Interesse Scientifico Secondario: geochimico, conservazionistico
  • Tipologia di Geosito: geologico

Il Tufo verde di Rukía rappresenta un affioramento di “Tufo Verde” in prossimità del bordo di una caldera (Figura 1), tale caldera è stata denominata “Monastero” o “Cinque Denti” da Mahood e Hildreth (1983).
La Formazione di una caldera vulcanica è legata ad un’eruzione esplosiva che emette grandi quantità di magma in un tempo relativamente breve (Scandone & Giacomelli, 2004), provocando dunque il collasso di un settore dell’edificio vulcanico. La Caldera La Vecchia è datata 46.000 anni fa (Mahood e Hildreth, 1983; Jordan et al., 2018).
Il presente Tufo Verde (principalmente di colore verde, ma in alcune zone presenta un colore grigio scuro/nero) appartiene all’eruzione a circa 46.000 anni fa (Orsi e Sheridan, 1984; Jordan et al., 2018), (Figura 2). Tutti gli strati superiori al Tufo Verde appartengono ad eventi geologici “Post-Tufo Verde” (cioè con età inferiori a 46.000 anni fa), mentre tutti gli strati sottostanti al Tufo Verde appartengono ad eventi geologici “Pre-Tufo Verde” (cioè con età superiori a 46.000 anni fa).
In un’area della stratificazione “Pre-Tufo Verde” sono presenti diverse strutture reomorfiche (Figura 2), le quali rappresentano un movimento secondario di un deposito saldato che avviene immediatamente dopo la deposizione (Scandone & Giacomelli, 2004). Sono anche presenti strutture da raffreddamento (Figure 3 e 4).


Maggiori dettagli: (mappa)

Conservazione: Media, non presenta un parcheggio o un’area di sosta per essere visionato in sicurezza.

Come raggiungere il sito: Dal paese, in auto, bisogna dirigersi verso la contrada di Bukkuram passando dall’aeroporto; il Geosito N°43 è collocato fuori dalla recinsione che delimita il sedime aereoportuale.

Bibliografia:
- Jordan N. J., Rotolo S. G., Williams R., Speranza F., McIntosh W. C., Branney M. J., Scaillet S. (2018). Explosive eruptive history of Pantelleria, Italy: Repeated caldera collapse and ignimbrite emplacement at a peralkaline volcano. “Journal of Volcanology and Geothermal Research” Volume 349, 1 January 2018, Pages 47-73.

- Mahood, G.A. e Hildreth, W., 1983. Nested calderas and trapdoor uplift at Pantelleria, Strait of
Sicily. Geology 11, 722-726.

- Orsi, G. e Sheridan, M.F., (1984). The Green Tuff of Pantelleria: rheoignimbrite or rheomorphic
Fall. Bulletin Volcanologique 47, 611-626.

- Scandone & Giacomelli (2004). “Vulcanologia - Principi fisici e metodi d'indagine”. Liguori Editore, pp. 431 e 339.

Comune: Pantelleria (TP) | Regione: Sicilia | Localizza sulla mappa
Figura 1: Affioramento di Tufo Verde di Rukia
Figura 1: Affioramento di Tufo Verde di Rukia
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 2: Particolare delle strutture Reomorfiche all’interno del Tufo Verde, visibili in località Rukia
Figura 2: Particolare delle strutture Reomorfiche all’interno del Tufo Verde, visibili in località Rukia
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 3: Particolare dei materiali Juvenili ed accessori all’interno del Tufo Verde; Si notano anche particolari vescicolazioni, dovute al raffreddamento.
Figura 3: Particolare dei materiali Juvenili ed accessori all’interno del Tufo Verde; Si notano anche particolari vescicolazioni, dovute al raffreddamento.
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 4: Particolare dei materiali Juvenili ed accessori all’interno del Tufo Verde; Si notano anche particolari vescicolazioni, dovute al raffreddamento.
Figura 4: Particolare dei materiali Juvenili ed accessori all’interno del Tufo Verde; Si notano anche particolari vescicolazioni, dovute al raffreddamento.
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione