Condividi
Home » Paesaggio naturale » Geositi

Faglia di Zinedì

(Nazional value)

La struttura più importante è la Faglia Zinedi, un tratto di circa 6 km rivolto a est che attraversa l'intera isola nel suo settore nord-occidentale.

  • Codice Geosito: 049
  • Denominazione: Faglia di Zinedì
  • Ubicazione: Italia, Regione Sicilia, Provincia di Trapani, Comune di Pantelleria
  • Coordinate geografiche: 36°48'51.91"N; 11°58'49.59"E
  • Altitudine: 150m slm
  • Livello di interesse: Nazionale
  • Interesse Scientifico Principale: geomorfologico, vulcanologico
  • Interesse Scientifico Secondario: paesaggistico
  • Tipologia di Geosito: geologico

La faglia di Zinedì rappresenta il bordo di una caldera (Figura 1), tale caldera è stata datata a 46.000 anni fa (Jordan et al., 2018) e denominata Monastero da Cornette et al. (1983) e Cinque Denti da Mahood e Hildreth (1983).
La Formazione di una caldera vulcanica è legata ad un’eruzione esplosiva che emette grandi quantità di magma in un tempo relativamente breve (Scandone & Giacomelli, 2004), provocando dunque il collasso dell’edificio vulcanico. La Caldera Monastero è la più recente dell’isola di Pantelleria ed è legata all’eruzione del Tufo Verde (Orsi e Sheridan, 1984) di 46.000 anni fa (Jordan et al., 2018). Questa Caldera ha una forma circolare, con un diametro di 5,5km ed il volume del collasso è stato stimato in non meno di 2,5 km3 (Orsi et al., 1991).
Diversi autori, ipotizzano che questo specifico settore della caldera (che si estende linearmente da Punta Pozzolana a Cala di Sataria) è stata una superficie di bordo calderico sia per l’eruzione di 46.000 anni fa, ma anche al collasso calderico di 114.000 anni fa (Jordan et al., 2018), che ha portato alla formazione della caldera “La Vecchia” da Mahood e Hildreth (1983).
Nello specifico la Faglia di Zinedi è un tratto di circa 6 km con andamento NE-SW, che attraversa l'intera isola nel suo settore nord-occidentale (da Punta Pozzolana a Cala Sataria). La scarpata della Faglia di Zinedì mostra diverse altezze lungo il suo sviluppo, raggiungendo un valore massimo di 120 metri sul suo segmento nord (Figure 2, 3, 4 e 5). La scarpata nord-occidentale della Faglia di Zinedì è caratterizzata dalle successioni di strati derivati dalla deposizione di materiali alcalini, nella porzione sud-orientale ci sono solo i prodotti peralcalini, che vanno da pantelleriti alle trachiti (Mahood e Hildreth, 1983; Orsi et al., 1991).
Nell’area esposta al Lago “Bagno dell'Acqua” (Geosito n°1), la scarpata di faglia taglia antiche lave risalenti a circa 130-190 mila anni fa, parzialmente ammantate dal Tufo Verde (di circa 46.000 anni fa). Nella sua porzione centrale, la Faglia di Zinedì è sepolta da depositi piroclastici di circa 17.000 anni fa, mentre sul bordo sud è caratterizzata da una scarpata levigata sovrastata da colate di lava pantelleritica di circa 14.000 anni fa (Jordan et al., 2018; Cornette et al. 1983; Mahood e Hildreth, 1983; Orsi et al., 1991).


Maggiori dettagli: (mappa)

Conservazione: media.

Come raggiungere il sito: Il Geosito può essere raggiunto tramite il sentiero accatastato come C.A.I. n°980, oppure salendo dal Lago verso il sentiero di “Sillume”; Si può dunque parcheggiare presso il Lago “Bagno dell’Acqua” o “Specchio di Venere”.

Bibliografia:
- Cornette, Y., Crisci, G.M., Gillot, P.-Y. e Orsi, G. (1983). The recent volcanic history of Pantelleria: a new interpretation. In: Sheridan, M.F. e Barberi, F. (edit) Explosive Volcanism.
Journal of Volcanology and Geothermal Research 17, 361-373.

- Jordan N. J., Rotolo S. G., Williams R., Speranza F., McIntosh W. C., Branney M. J., Scaillet S. (2018). Explosive eruptive history of Pantelleria, Italy: Repeated caldera collapse and ignimbrite emplacement at a peralkaline volcano. "Journal of Volcanology and Geothermal Research" Volume 349, 1 January 2018, Pages 47-73.

- Mahood, G.A. e Hildreth, W., 1983. Nested calderas and trapdoor uplift at Pantelleria, Strait of Sicily. Geology 11, 722-726.

- Orsi G., Civetta L., D'Antonio M. (2008). L'isola di Pantelleria Guida all'escursione. XXII Giornata di Studi e Laboratorio "Valorizzazione e tutela del paesaggio geologico di Pantelleria per una politica geoturistica in Sicilia", 27 - 28 - 29 giugno 2008, Pantelleria. Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia.

- Orsi, G. e Sheridan, M.F., (1984). The Green Tuff of Pantelleria: rheoignimbrite or rheomorphic
Fall. Bulletin Volcanologique 47, 611-626.
Orsi, G., Gallo, G. e Zanchi, A., (1991). Simple-shearing block resurgence in caldera depressions.
A model from Pantelleria and Ischia. Journal of Volcanology and Geothermal Research 47, 1-11.

- Scandone & Giacomelli (2004). “Vulcanologia - Principi fisici e metodi d'indagine”. Liguori Editore, pp. 431.

Comune: Pantelleria (TP) | Regione: Sicilia | Localizza sulla mappa
Figura 1: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
Figura 1: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 2: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
Figura 2: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 3: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
Figura 3: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 4: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
Figura 4: Settore Nord della Faglia di Zinedì (l’area esposta verso il Lago “Bagno dell’Acqua”).
(foto di PN Isola di Pantelleria)
 
Figura 5: Carta strutturale schematica di Pantelleria. L'area in rosso evidenzia la struttura interessata dalla Faglia di Zinedì
Figura 5: Carta strutturale schematica di Pantelleria. L'area in rosso evidenzia la struttura interessata dalla Faglia di Zinedì
(foto di Parco Nazionale Isola di Pantelleria)
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione